C.M.A. snc - Costruzioni Materiale Apistico di Pitarresi, 15033 Casale monferrato. Prodotti per apicultori, produzione di miele e derivati, arnie per api regina, lavorazione del miele.
Ricerca prodotti

Composizione della Propoli

Osservata da vicino la propoli si presenta come una sostanza resinosa di colore marrone (può andare dal giallo chiaro fino al nero), con un profumo di spezie e resine balsamiche, il sapore è amaro e pungente. La consistenza varia con la temperatura: plasmabile ed appiccicosa a 30°C friabile a basse temperature. Punto di fusione 60 - 70°C. Non si può dare una precisa composizione chimica alla propoli in quanto varia a seconda dalla zona di raccolta.

Si può ipotizzare, però, una composizione indicativa che potrebbe andare bene per tutte le varietà di propoli, cioè che tiene conto di quei componenti principali che si sono ritrovati nelle analisi e studi fatti in diverse parti del mondo.

Composizione indicativa:

  • 40 - 60% resine balsami (resine molli);
  • 20 - 30% cera d'api, cere vegetali, olii fissi;
  • 3 - 7% olii essenziali altre sostanze volatili;
  • 3 - 7% pollini zuccheri;
  • 5 - 15% sostanze organiche diverse (minerali, legno, acqua, varie).

I Principi Attivi, di varia natura, sono distribuiti in modo molto eterogeneo in tutte le frazioni e rappresentano il 10 - 20% sul totale. Una composizione così varia ci lascia immaginare che sono presenti molte interessanti sostanze. Noi analizzeremo solo le più interessanti.

La parte più studiata è sicuramente quella dei polifenoli o flavonoidi (flavonoidi, fenolacidi e loro esteri, alcoli e aldeidi con nucleo aromatico). Ecco i più conosciuti: crisina, galangina e quercitina. Si sono riscontrate anche altre sostanze interessanti come composti fenolici, cumarine e terpeni.

Il testo di questa pagina è tratto dal sito web: www.propolis.it

C.M.A. - costruzione materiale apistico © 2008 - privacy - F.lli speziali snc webdesign